Scienza e Coscienza, linguaggi diversi per la stessa realtà

Psicologia e modelli di conoscenza Quattro incontri per attraversare il ponte fra cultura classica orientale e occidentale, nella comune ricerca sul potenziale della consapevolezza umana. Scopriremo cosa unisce Yoga, Meditazione, Psicologia e tecniche neuroscientifiche e come ognuno di noi sia collegato all’ambiente circostante e al sistema di cui fa parte.

Start

15 Febbraio 2019 - 20:00

End

15 Febbraio 2019 - 21:30

Psicologia e modelli di conoscenza

Quattro incontri per attraversare il ponte fra cultura classica orientale e occidentale, nella comune ricerca sul potenziale della consapevolezza umana.

Scopriremo cosa unisce Yoga, Meditazione, Psicologia e tecniche neuroscientifiche e come ognuno di noi sia collegato all’ambiente circostante e al sistema di cui fa parte.

Dove
Sala Polifunzionale, Villa Tasca
via San Vittore 1, Brembate (BG)

Informazioni
Biblioteca – Pro Loco
oppure Chiara 393.9713419

Il programma

Venerdì 15 febbraio dalle 20.00 alle 21.30
Paola Valentini
Counselor, mental coach e insegnante Yoga
Laureata in Progetti di comunicazione nel 2009, porta a termine un master in Counseling approdando poi al Coaching e Life skills; diviene in seguito insegnante di Yoga YTT500.

Si laurea in Psicologia nel 2018. Attualmente lavora con privati e atleti (triathleti in particolare), della Nazionale, in preparazione delle performance integrando strumenti di pranayama, pratyhara e meditazione, svolgendo anche attività di consulenza nella cura delle risorse umane e fattore umano a livello aziendale.
nsegna yoga, pratica yoga-terapia con metodo Bhole, conduce sedute di yoga di coppia, insegna anatomia cerebrale in corsi di insegnanti Yoga YTT 300-500. Collabora con psichiatri ed istituti di ricerca, formazione e psicoterapia.
Nel 2017 inizia uno studio dal nome “Le discipline contemplative nel paradigma neuropsicologico- strumenti orientali per problemi occidentali”.
La ricerca affronta le modalità attraverso le quali yoga e meditazione portano benefici sul piano neurale, approfondendo il costrutto dell’interocezione, già studiato da Damasio, utilizzando test psicometrici per la valutazione della consapevolezza percettiva.

——

Venerdì 8 marzo dalle 20.00 alle 21.30
Diana Locatelli
Psicologa e Psicoterapeuta

Psicologa Clinica con laurea specialistica in Psicologia Clinica conseguita all’Università Vita- Salute San Raffaele nel 2006. Psicoterapeuta (titolo conseguito presso la Scuola di Specializzazione quadriennale di Psicoterapia cognitivo-costruttivista “Nous” di Milano ad indirizzo Mindfulness)
Conosce in modo approfondito la pratica della Mindfulness ed i relativi protocolli. Applica quotidianamente la Meditazione Mindfulness ed ha partecipato a diversi ritiri di Insight Meditation e Insight Dialogue.
In questi anni svolge attività clinica privata in qualità di Psicoterapeuta, conduzione di Gruppi Mindfulness Based e consulenza Aziendale presso aziende clienti.

——

Venerdì 5 aprile dalle 20.00 alle 21.30
Davide Maselli
Psicologo Clinico
L’arte segreta dello zen consiste semplicemente nel sedersi e nell’abbandonare l’attaccamento al proprio ego. L’ego, inteso come funzione della mente, è la causa della sofferenza umana e dunque un valido oggetto di osservazione per la psicologia. Diverse ricerche in campo neuro-psicologico dimostrano come la pratica della meditazione zen costituisca un importante fattore di protezione nello sviluppo di una identità sana e in armonia con l’ambiente.

——

Venerdì 7 giugno dalle 20.00 alle 21.30
Marco Simontacchi e Prasad Meharunkar
Verso una visione etica dell’esistenza: dall’individuo alle organizzazioni, fino alla comunità umana.

TOP