Kriya Yoga è Azione Consapevole

Kriya Yoga è Azione Consapevole

Non è un segreto che le nostre vite siano molto complesse, sempre in  lotta per trovare un equilibrio ragionevole tra lavoro e vita privata. Lo yoga è una forma di esercizio spirituale, fisico e mentale che consente a un individuo di completare la propria trasformazione esterna, liberando energia negativa nel processo.

Lo yoga è ormai una forma di esercizio, su cui molte persone fanno affidamento per vivere uno stile di vita sano e raggiungere una forma di chiarezza mentale.
E come accade per altri tipi di esercizi, ci sono molte forme di yoga che servono a scopi diversi.

Il Kriya Yoga è probabilmente un tipo di yoga di cui hai sentito parlare poco o per niente.
È esistito per migliaia di anni, a differenza di altre forme di yoga fisico, è fortemente radicato nell’azione interiore per raggiungere la crescita spirituale e l’autorealizzazione.

Ma come si è diffuso in Occidente?

La storia del Kriya Yoga

Il Kriya Yoga era una volta una pratica tradizionale riservata solo ai Guru iniziati. Le sue origini risalgono a migliaia di anni fa, ai 18 Siddha originali dell’antica India.
La potente arte scientifica del Kriya è considerata la chiave principale per l’autorealizzazione.

Il noto libro “Autobiografia di uno Yogi” di Yogananda ha indubbiamente aumentato la consapevolezza in Occidente per questa antica e misteriosa forma di yoga.
Gli insegnamenti e le pratiche yoga sono ora applicabili da chiunque voglia trovare maggiore felicità, benessere interiore e successo.

“La vera via del Kriya Yoga non è un sentiero: è la strada maestra, la via più breve, verso la realizzazione divina.
Insegna all’uomo di ascendere al cielo guidando l’ego, la mente e la forza vitale attraverso lo stesso canale spinale che è stato usato quando l’anima originariamente scese nel corpo “. – Yogananda

Personaggi famosi che praticano il Kriya Yoga

Il Kriya Yoga ha colpito molte persone famose tra cui Steve Jobs (che ha visitato l’India in cerca di conoscenza), il primo ministro indiano Narendra Modi, il cantante Ricky Martin e molti altri.

Infatti, la scoperta di Kriya Yoga per Jobs ha avuto un profondo impatto sulla sua vita. Pare che abbia incoraggiato il co-fondatore e CEO di Facebook Mark Zuckerberg ad andare India, quando gli chiese consiglio perché Facebook era sull’orlo del collasso.

Jobs ha pianificato ogni dettaglio del proprio funerale (che  si è tenuto alla Stanford University nell’ottobre 2011)
A tutti gli ospiti della cerimonia è stato offerto un regalo speciale da Jobs – una copia dell’autobiografia di Yogananda di uno Yogi.

Il fondatore e CEO di Salesforce, Mark Benioff, che era uno degli ospiti del servizio commemorativo di Job, ricorda di aver ricevuto il libro.

“Questo sarà bello”, ha ricordato, “Sapevo che questa era una decisione di Steve, e qualunque cosa fosse, era l’ultima cosa a cui voleva farci pensare”.

“Yogananda…aveva scritto questo libro sull’autorealizzazione. L’ultimo messaggio di Steve per noi è stato: ecco il libro di Yogananda…Realizzatevi.”

Cos’è il Kriya Yoga e perché è diverso?

Il Kriya Yoga si concentra sull’aiutare le persone ad elevare la propria coscienza e i livelli di energia per purificare il proprio sé egoistico e consentire loro di esercitare un maggiore controllo sulla propria vita.
Ogni individuo può metterlo in pratica, attraverso tre livelli di pranayama, mantra e mudra, che portano ad uno sviluppo spirituale accelerato.

Questa forma di yoga sottolinea l’uso della consapevolezza per liberare il nostro potenziale nascosto. Yogananda promosse il Kriya yoga perché lo vedeva come la via più veloce per l’autorealizzazione, il risveglio e la liberazione.

“Kriya Yoga significa azione con consapevolezza. Questo antico sistema che conosciamo come Babaji Kriya Yoga è davvero l’insegnamento più alto. É stato ricomposto da Babaji – uno studente dei Mahasiddha (maha – grande, Siddha – il perfetto) Agastyar e Boganathar ”

Il Kriya Yoga consente di controllare direttamente la forza vitale che si trova nella colonna vertebrale utilizzando esercizi di respirazione e le tecniche Kriya.

Quali sono i benefici del Kriya Yoga?

Il Kriya Yoga ha molti benefici che possono  migliorare la salute mentale, fisica e spirituale.
Tuttavia, l’obiettivo ultimo del Kriya Yoga è quello di liberare il sé interiore, attraverso il processo di autorigenerazione e autorealizzazione.

Alcuni benefici del Kriya Yoga:

  • Riconoscere il  sé e restare permanentemente in quella forma. Questo si ottiene eliminando ogni identificazione egoistica.
  • Promuovere la chiarezza emotiva e mentale. Coloro che si impegnano con questa forma di yoga impareranno come incanalare la loro forza vitale.
  • Sviluppare coerenza nella vita e identificare il nostro vero percorso. La migliorata chiarezza mentale fornita dal Kriya yoga rende facile espandere la coscienza e usare meno energia nel farlo.
  • Rafforzare le intuizioni e il potere di guarigione. Il Kriya Yoga rafforza il sistema immunitario e permette di vivere una vita più sana.
  • Contribuire a mantenere un forte sistema nervoso, beneficiare di una maggiore energia e raggiungere uno stato di pace e rilassamento.
  • Risvegliare il nostro potere. Allineando corpo, mente e spirito, risvegliamo potenzialità e coscienza che migliorarano la qualità della vita e del modo in cui interagiamo con il mondo e gli altri.
  • Vivere una vita più positiva. Il processo di auto-realizzazione consente di vivere una vita più appagante,  radicata nella equanimità.

Per saperne di più sul Kriya Yoga di Babaji puoi leggere uno dei libri che trovi nello Shop
Per partecipare al prossimo seminario compila il Modulo di registrazione qui

L’Acharya autorizzato alla trasmissione di queste tecniche in Italia è Marco Arjuna

Se vuoi far conoscere questa linea di Yoga al tuoi studenti, contatta Chinmayi per una conferenza o pratica aperta.

Tratto da
Intervista di E. Carriere con Acharya Ishwarananda
Articolo originale